Le difficoltà del lavoro con gli anziani

0
540
Chiasso, 13 aprile 2006 - Stabile Casa Anziani Casa Giardino di Chiasso (FOTO FIORENZO MAFFI - Immagine digitale)

• (red.) “La condotta adottata nelle due nostre case in merito ai maltrattamenti vige anche nelle altre;  le regole sono uguali dappertutto. Le procedure d’assunzione dei collaboratori avvengono con molta cura perché questo è un lavoro difficile. Ma la mela marcia ci sarà sempre”. A Chiasso, il direttore di Casa Soave e Casa Giardino, Fabio Maestrini non entra nel caso di presunto maltrattamento di un anziano addebitato ad una ex dipendente del Centro anziani comunale di Balerna. Ma il tema “è di assoluta modernità”. Per diverse ragioni.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio