Come tessere di un mosaico

0
401

• Notizie e commenti come tessere di un mosaico in questo ultimo appuntamento del 2014 con la nostra rubrica sportiva.

 

La prima. Sabato scorso, con la sua tradizionale Junior-Senior, la Bocciofila Cercera ha messo il (provvisorio) punto finale ai tornei giovanili della FBTi. È stata una manifestazione di grande sport, di amicizia e di gioia. Una quarantina di ragazze e ragazzi provenienti da tutto il Ticino si sono sfidati sulle corsie di gioco del Sottoceneri. Poi si sono ritrovati tutti insieme a pranzo presso l’omonimo grotto di Rancate. Hanno festeggiato gli under 18 che agli Europei di Zurigo hanno vinto la medaglia d’argento a squadre (tra di loro anche il nostro Davide Valsangiacomo) e l’oro individuale (Aramis Gianinazzi), hanno ricevuto la visita di Babbo Natale che ha distribuito copiosamente gli omaggi di circostanza e si sono poi concentrati sulle fasi finali dei loro tornei. Segnaliamo il rotondo successo della sempre più abile Alice Bernaschina di Riva San Vitale nella gara di addio alla categoria Under 14 (compirà i quindici anni il prossimo 5 gennaio). Davvero brava!

La seconda. Venerdì scorso si è conclusa la classica “Terna di Natale”, il bel torneo organizzato puntualmente dalla Bocciofila Riva San Vitale.
Tre le terne della nostra regione tra le prime quattro. Il successo non se lo è però lasciato scappare una formazione della Sfera di Lugano. Seconda la Centrale con Franco Anania, Davide Bianchi e Marco Zanotta e terze le terne di Riva con Gabriele e Domenico Mantegazzi insieme con Mirco Vassalli e della Cercera di Gianni Trapletti, Loris Conti e Davide Valsangiacomo. Un risultato d’insieme veramente confortante. Archiviato l’impegno di fine anno, Riva sta già scaldando i motori per il primo del nuovo anno. A febbraio, domenica 22, proporrà un “Lui-Lei-Lui” del circuito FBTi.

La terza. L’edizione 2014 della Coppa Ticino ha sorprendentemente rilanciato le quotazioni di un Club che, negli ultimi anni, sembrava vivere in una zona piuttosto grigia del panorama cantonale: la bocciofila Romano di Mendrisio. Grazie a un paio di innesti indovinati, i mendrisiensi hanno sfiorato la clamorosa impresa andando a giocarsi la vittoria nella finale contro i più quotati luganesi della Maglio. Inattesa e perciò ancora più bella l’avventura della Romano.

La quarta. Il torneo internazionale di Hard, cittadina austriaca al confine con la Svizzera, è stato vinto da Davide Bianchi e Marco Zanotta della Centrale di Novazzano. I due fuoriclasse hanno firmato un’impresa che la dice lunga sul loro potenziale e su quello del Club in vista dei molteplici impegni dell’anno nuovo.

La quinta (e ultima) tessera. Il primo impegno del prossimo anno sarà la sesta edizione del “Criterium di Mendrisio”, la gara a coppie organizzata dalla Cercera di Rancate (sarà solo la prima di molteplici fatiche). Si giocherà seralmente da martedì 20 a venerdì 23 gennaio. È ammesso un solo giocatore di categoria A per formazione. Con l’avvicinarsi delle festività, l’organizzazione raccomanda le iscrizioni entro domenica 21 dicembre. Sono possibili telefonando al direttore di gara Sergio Cavadini (079 239.07.73).