Sponda destra: dieci anni di fusione

0
350

(red.) “Alla fusione con Castel San Pietro, dieci anni fa, avevo votato sì e ne sono ancora convinto. Ma la spazzatura qui a Casima va gestita meglio, soprattutto gli ingombranti. Anche l’acqua: mi pare che…; e poi l’osteria, è stata chiusa un mese fa… non c’è più nessuno qui”. Eppure, quando si spiega al signore che nelle tre frazioni di Casima, Monte e Campora i bambini tra 0 e 10 anni sono una trentina, ben di più rispetto al 2004, gli si illuminano gli occhi e sorride: “è verò, laggiù ci sono due “pinitt” e là c’è il Davidino…”.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti registrati
   
Nuovo utente?
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio