Brusino, ora tocca alla villa

0
800

Una struttura turistica di semplice attuazione, con una zona di ristoro collegata all’area di svago, comprendente un B&B (letto e colazione) e/o appartamenti di vacanza per un uso turistico di qualità. Questo il progetto di massima, disegnato dall’arch. Andrea Scacchi, che il Municipio di Brusino Arsizio sottopone al Consiglio comunale lunedì 19 maggio per la sistemazione di Villa Patria, l’edificio d’inizio Novecento in riva al lago che il Comune aveva acquistato nel 2011.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   
Nuova Registrazione Utente
* Ti preghiamo di accettare le Condizioni di Servizio
*Campo obbligatorio