Interni con debiti

0
414

• (red.) Un fondo che tra prato e giardino misura quasi 13 mila metri quadrati è già un bel parco. Vederlo, poi, con le piante secolari, la villa, il bosco, la piscina… Avendo i soldi, la Città potrebbe comperarsela, l’ex Villa dell’ingegner Gerosa, progettata da Tita Carloni al Barozzo di Rancate negli anni Sessanta, riequilibrando così, in favore delle periferie, l’ubicazione del patrimonio di verde pubblico, che per molti abitanti dei quartieri appare troppo sbilanciata – si pensi a Villa Argentina –  verso il polo. Ma i soldi non ci sono.



Questo contenuto è riservato ai membri del sito. Se sei un utente esistente, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti registrati
   
Nuovo utente?
*Indicare l'accettazione delle condizioni di servizio TOS
*Campo obbligatorio